Foto premiati Concorso StranaQuattro studenti della classe 5B sono stati selezionati per i loro lavori al Concorso Strana.mente, indetto dall’Associazione Uma.na.mente (Associazione per la diffusione della cultura psichiatrica e psicoterapeutica e per il confronto integrativo tra scienze umane e naturali) di Brescia. Il concorso, giunto alla terza edizione, si rivolge agli studenti degli istituti scolastici secondari di II^ grado che desiderano avvicinarsi, attraverso la lettura di testi, la visione di film, opere artistiche o strumenti espressivi in genere (fumetti, canzoni, video musicali) alla comprensione dei meccanismi e delle forme del disagio psichico.

Il tema proposto quest’anno è: “La coscienza, tra libertà e condizionamento (liberi o condizionati?)”. La cerimonia di premiazione si è svolta sabato 4 maggio a Brescia, al centro Mo.Ca di Palazzo Martinengo Colleoni.

Il Primo Premio per il Miglior Saggio è stato assegnato a William Versavia  con lo scritto “Un treno perso ovvero pensieri sulle scelte”. Il Premio Speciale Giuria è andato a Federica Pangallo per lo scritto “Società dell’illusione: tra disincanto e desiderio”. Segnalati per merito i lavori di Christian Beatino (“La necessità della superstizione”) e di Silvia Maria La Rocca (Cammino universale di un Io finitamente libero”).

Esprimiamo vive congratulazioni ai nostri studenti per questi loro risultati e per gli apprezzamenti che hanno pubblicamente ricevuto dagli organizzatori del Concorso.

Borsa studio LogotetaIl 4 maggio nella Sala Calipari del Consiglio Regionale della Calabria si è tenuta la cerimonia di premiazione della XIII edizione della Borsa di studio Giuseppe Logoteta. Al concorso hanno partecipato, quest’anno, oltre 200 allievi provenienti dalle scuole della città e della provincia di Reggio Calabria ma anche da tutto il territorio regionale. Il tema era quello della musica quale strumento di vita universale ed eterno che riesce a coinvolgere l’essere umano con tutti i suoi generi musicali dal classico al rap.

Giada Turiano, allieva della IV B del Liceo, si è aggiudicata il secondo posto (premio in denaro del valore di 500€) grazie all’eccellente qualità della sua produzione letteraria. Menzioni di merito anche per le allieve Laura Rosaci, IV B , e Silvia Maria La Rocca, V B.

spezzanoEleonora Spezzano della classe I F del nostro Liceo è stata selebalenandozionata nei giorni scorsi tra i finalisti del Poetry contest della I edizione del Reading Festival “BALENANDO IN BURRASCA”. L’allieva, unica adolescente a prendere parte al concorso, ha gareggiato con adulti ed ha ricevuto notevoli apprezzamenti dai giudici soprattutto per la giovane età e la profondità di pensiero della sua poesia.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

astronomia Matera (1)Dal 15 al 17 aprile Matera oltre ad essere la città dei “sassi” astronomia Matera (2)è stata la città delle “stelle”. Nel centro lucano, infatti, si è svolta la Finale Nazionale delle Olimpiadi di Astronomia 2019. Tra gli 80 studenti giunti da tutta Italia a seguito delle Gare interregionali, l’allieva del Liceo Martina Felicia Ravenda della I C, si è classificata, per la categoria Junior, tra i 15 studenti (5 per ogni categoria) che hanno superato anche le gare finali che si sono svolte nella giornata del 16 aprile.

 

 

 

Elena 16 Aprile 2019Martedì 16 aprile, alle ore 17:00, nell’Aula Magna del Liceo, la delegazione locale “Ibico” dell’Associazione Italiana di Cultura Classica (AICC) ospiterà la conferenza della prof.ssa Maria Cannatà Fera dell’Università degli studi di Messina.

La relazione avrà come oggetto l’Elena di Euripide: la prof.ssa Cannatà illustrerà nel dettaglio gli aspetti notevoli dell’opera da un punto di vista storico, letterario e filologico, soffermandosi in particolare sull’interpretazione e sul commento di alcuni passi scelti della tragedia, la cui lettura verrà curata da un gruppo di alunni del Campanella, accompagnati dalle musiche eseguite da Sara Cogliandro, giovane e promettente violinista, anche lei studentessa del nostro Liceo. L’incontro si propone di introdurre alla messa in scena della tragedia euripidea, prevista in occasione dell’ormai prossimo 55° Festival del Teatro Greco di Siracusa.

Per tutta la durata della conferenza sarà in esposizione un'opera realizzata per l’occasione dal giovane artista reggino Marco Labate (Elena, tecnica mista su lastre di ferro)

Maria Cannatà Fera è ordinaria di Letteratura Greca dal 1994 presso l’Università di Messina. Si occupa principalmente di poesia greca antica, in particolar modo di Pindaro (è in corso di stampa un’edizione delle Nemee da lei curata per la Fondazione Lorenzo Valla).

 

------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Privacy    URP    Note legali    Elenco Siti tematicContatti  Admin