libriamociSi pubblica di seguito il comunicato stampa relativo al primato della Regione Calabria nel progetto nazionale sulla lettura “Libriamoci”, recapitato al Liceo Classico “Campanella” congiuntamente al plauso dell’Assessore regionale alla cultura, Mario Caligiuri il quale ringrazia il Dirigente Scolastico «per aver dimostrato la vivacità ed il cambiamento della scuola calabrese avvenuto in questi anni»

«La Calabria e' in assoluto la prima regione d'Italia nella partecipazione all'iniziativa "Libriamoci", promossa dai Ministeri dell'Istruzione e dei Beni Culturali e dedicata alla lettura ad alta voce nelle scuole. Essendo purtroppo abituati a ben altri primati come i comuni sciolti per mafia, i giornalisti intimiditi e gli amministratori minacciati, guidare una classifica nazionale di promozione della lettura rappresenta un evidente cambio di passo".
E' quanto ha dichiarato l'Assessore regionale alla Cultura, Mario Caligiuri  […] al Liceo "Pitagora" di Crotone, evidenziando lo straordinario impegno delle scuole calabresi con docenti e studenti che hanno animato le numerose iniziative, unitamente alle compagnie teatrali e ai tanti lettori che si sono alternati nei tre giorni dell'iniziativa. Caligiuri ha inoltre invitato le scuole a inserire sui rispettivi siti internet i materiali video, audio e scritti prodotti per l'occasione, trasmettendoli anche al Centro per il Libro del Ministero dei Beni Culturali che ha coordinato a livello nazionale la manifestazione». (fonte: http://www.assessoratoculturacalabria.it/schede.asp?id=937)
Già nel corso dello svolgimento della prestigiosa iniziativa, l’Assessore aveva dichiarato: «Libriamoci rappresenta un primato positivo che conferma la grande vitalità della scuola calabrese e l'attenzione verso la dimensione fondamentale della lettura. Ieri oggi e domani, in tutta la Calabria, in tutte le scuole, si stanno svolgendo centinaia di iniziative che sottolineano il significato della lettura come premessa indispensabile di ogni progresso personale, economico e civile» (fonte: http://www.regione.calabria.it/index.php?option=com_content&task=view&id=15795&Itemid=136
[A.A.]