Orientamento2

video        brochure      sportello     laboratorio     

LICEO CLASSICO “TOMMASO CAMPANELLA” REGGIO CALABRIA

6-9 MAGGIO 2019

COMUNICATO STAMPA

 

La Finale Nazionale dell’VIII Edizione delle Olimpiadi Nazionali delle Lingue e Civiltà Classiche avrà luogo a Reggio Calabria dal 6 al 9 maggio 2019. Si tratta di una prestigiosa manifestazione che si è già tenuta, negli anni precedenti, a Venezia, Napoli, Palermo, Roma, Torino, Salerno e Pavia e che prevede la presenza di circa 250 persone, tra ragazzi partecipanti, provenienti da tutt'Italia, docenti accompagnatori, commissione esaminatrice, organizzatori ed esponenti del Ministero e del mondo della cultura, oltre ad addetti stampa. Con Decreto della Direzione Generale del Dipartimento per il Sistema Educativo di Istruzione e Formazione del MIUR l’organizzazione della manifestazione quest’anno è stata affidata al Liceo “Tommaso Campanella”, quale importante riconoscimento del suo prestigio nel panorama scolastico nazionale ed internazionale.

Alla presenza delle più alte autorità istituzionali, tra cui il presidente dell'Associazione Nazionale Magistrati Pasquale Grasso, sabato 11 maggio, negli Uffici giudiziari del Palazzo Cedir di Reggio Calabria, si svolgerà "La notte bianca della legalità" organizzata dall'Anm, in collaborazione con il ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca e l’Ufficio Scolastico Regionale della Calabria.

La città di Reggio Calabria, è una delle città pilota tra le otto che ospiteranno quest'importante appuntamento incentrato sul confronto tra circa quattrocento studenti e le Istituzioni sui temi della legalità e del contrasto alla criminalità.

Diverse le tematiche che saranno oggetto di confronto e approfondimento e diverse le attività che impegneranno gli studenti divisi in gruppi di lavoro all'interno degli uffici giudiziari: formative, di seminario e di laboratorio con lezioni interattive. Al termine delle attività, gli studenti si confronteranno con le autorità intervenute.

Gli allievi di alcune classi del Campanella animeranno il laboratorio “Vita da Avvocato”, moderato dall’Avv. Carlo Morace.

 

civitas L’11 maggio il Liceo Classico “Tommaso Campanella” aderirà alla Giornata della Legalità, organizzata dall’associazione Civitas, collaborando, insieme all’Ordine degli Avvocati e CamMino, Camera Nazionale Avvocati per la persona, le relazioni familiari e i Minorenni, al progetto “Legalità”, che prevede la simulazione di un processo minorile.

Il progetto intende costruire un diverso approccio al tema del bullismo e cyberbullismo basandolo sui “fondamentali” della nostra Costituzione: solidarietà e responsabilità, coinvolgendo tutte le componenti che formano l’orizzonte dei preadolescenti e adolescenti: gruppo dei pari, scuola e famiglia.

Una fase importante del progetto riguarderà la riflessione ad alta voce con insegnanti, famiglie, educatori su diritto/dovere di educare ai diritti.

La simulazione del processo che vedrà protagonisti gli allievi del Campanella, alcuni dei quali coinvolti nell’alternanza scuola/lavoro, si svolgerà nelle aule dello storico palazzo del Tribunale di Piazza Castello.

 

Foto premiati Concorso StranaQuattro studenti della classe 5B sono stati selezionati per i loro lavori al Concorso Strana.mente, indetto dall’Associazione Uma.na.mente (Associazione per la diffusione della cultura psichiatrica e psicoterapeutica e per il confronto integrativo tra scienze umane e naturali) di Brescia. Il concorso, giunto alla terza edizione, si rivolge agli studenti degli istituti scolastici secondari di II^ grado che desiderano avvicinarsi, attraverso la lettura di testi, la visione di film, opere artistiche o strumenti espressivi in genere (fumetti, canzoni, video musicali) alla comprensione dei meccanismi e delle forme del disagio psichico.

Il tema proposto quest’anno è: “La coscienza, tra libertà e condizionamento (liberi o condizionati?)”. La cerimonia di premiazione si è svolta sabato 4 maggio a Brescia, al centro Mo.Ca di Palazzo Martinengo Colleoni.

Il Primo Premio per il Miglior Saggio è stato assegnato a William Versavia  con lo scritto “Un treno perso ovvero pensieri sulle scelte”. Il Premio Speciale Giuria è andato a Federica Pangallo per lo scritto “Società dell’illusione: tra disincanto e desiderio”. Segnalati per merito i lavori di Christian Beatino (“La necessità della superstizione”) e di Silvia Maria La Rocca (Cammino universale di un Io finitamente libero”).

Esprimiamo vive congratulazioni ai nostri studenti per questi loro risultati e per gli apprezzamenti che hanno pubblicamente ricevuto dagli organizzatori del Concorso.

------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Link Utili   Contatti   Admin