eleonora spezzanoVenerdì 17 gennaio p.v., durante i numerosi eventi programmati per la NOTTE NAZIONALE DEL LICEO CLASSICO, nell’Aula Magna del Liceo “Campanella”, verrà presentato il romanzo dal titolo “Hans Mayer e la bambina Ebrea”, la cui autrice è una giovane studentessa reggina frequentante la II F del Liceo, Eleonora Spezzano. Il romanzo, che verrà pubblicato il 16 gennaio, è la prima opera della giovane ragazza ed è singolare non solo per il tema che viene trattato: la Shoah, il massacro di ebrei perseguitati, trucidati, uccisi, umiliati e privati della propria dignità umana in seguito all’emanazione da parte di Adolf Hitler, nel 1933, delle “Leggi di Norimberga”, ma anche per la scelta stilistica utilizzata per la narrazione: l’intero romanzo è raccontato in prima persona seguendo il punto di vista dell’ufficiale tedescoun uomo che rinuncia alla sua vita e al suo ruolo sociale in nome dell’amore.la bambina ebrea

La Shoah è raccontata attraverso gli occhi pieni di speranza della giovane autrice, che ha intrecciato due storie apparentemente contrastanti, per il periodo storico in cui sono inserite, ma intimamente legate dal sentimento universale dell’amore. Da una parte Hans Mayer, un ufficiale della Wehrmacht, soffocato da un passato oscuro che cerca di reprimere con forza e disprezzando segretamente il suo stesso lavoro. Dall’altra parte Marieuna piccola bambina ebrea, che destabilizzerà la vita dell’ufficiale diventando così il segreto più prezioso da custodire. Le loro vite si incrociano nel periodo più tragico delle persecuzioni contro gli ebrei e non sarà semplice, per Hans, comprendere quanto l’amore possa essere per lui l’unico vero motore di vita. Marie sarà solo il primo raggio di un sole che farà brillare in Hans la voglia di rinunciare alla sua vita cristallizzata nella sua spenta uniforme per abbandonarsi al sentimento vero, e sentirsi finalmente vivo.

“L’autrice ha voluto, con il suo romanzo, infondere un sentimento di speranza, di pace e di memoria; ideali che bisogna mantenere vivi tra i giovani e gli adulti – commenta l’editore Salvo Bonfirraro ”.

L’opera rimanda alla speranza che le nuove generazioni rappresentano; esse sono la dimostrazione che l’uomo può trarre insegnamento dal male fatto nel passato ma affinché questo possa diventare realtà è necessario che gli adulti di oggi e coloro che hanno un ruolo chiave nel processo educativo diano la giusta attenzione e indirizzino i ragazzi verso la conoscenza e il rispetto di sé e degli altri.

Bravissima Eleonora e AD MAIORA!

Logo Olimpiadi nuovo 2020 A ridosso delle vacanze natalizie le giurie delle sedi interregionali delle Olimpiadi di Astronomia hanno concluso l’analisi dei risultati della Fase di Preselezione pervenuti dalle 254 scuole partecipanti alla XVIII edizione delle stesse.

Miriam Ambrogio (I C potenziamento medico-scientifico), Eleonora Labate (I A Cambridge) e Antonio Pangallo (I C potenziamento medico-scientifico) per la categoria Junior; Lorenzo David Melidona (III D Cambridge) e Martina Felicia Ravenda (II C potenziamento medico-scientifico) per la Categoria Senior sono gli allievi del “Campanella” che sono stati ammessi alla Gara Interregionale 2020 che si svolgerà il 14 febbraio 2020.

Le Giurie Interregionali e il Comitato Organizzatore Nazionale designeranno, entro il 12 marzo 2020, gli ammessi alla Finale Nazionale, che si svolgerà a Perugia dal 21 al 23 aprile 2020.

 

Manifestazione conclusiva

Progetto Disseminazione 18.12.19 Mercoledì 18 dicembre p.v., alle ore 10,00, nell’Aula Magna del Liceo Classico “T. Campanella”, si svolgerà la manifestazione conclusiva nell’ambito delle attività di disseminazione dell’Ottava Edizione delle Olimpiadi delle Lingue e Civiltà Classiche.

Interverranno Maria Rosaria Rao, Dirigente Scolastico del Liceo, l’Avv. Giuseppe Falcomatà, Sindaco della Città Metropolitana di Reggio Calabria, il Dott. Francesco Macheda, Dirigente Settore 5 Istruzione e Formazione Professionale Città Metropolitana, la Dott.ssa Maria Sarica, Responsabile Servizi istruzione Settore 5 Istruzione e Formazione Professionale Città Metropolitana.

La prof.ssa Maria Gabriella Marino e la prof.ssa Maria Teresa Marra, docenti del Liceo terranno una relazione sul tema “Baccanti di Euripide: fotogrammi di un successo – a cura del laboratorio teatrale del  liceo”.

Il Prof. Eligio Daniele Castrizio, Professore Ordinario di Numismatica presso l’Università degli Studi di Messina tratterà, quindi, il tema “L’identità greca di Reggio attraverso l’archeologia

 

 

Rhegium Julii loca premi 2019Sabato 14 dicembre 2019, alle ore 10.00 nell’Aula Magna del Liceo Classico “Tommaso Campanella”, la scrittrice Stefania Auci presenterà agli studenti del triennio il suo ultimo romanzo dal titolo I leoni di Sicilia – la saga dei Florio”, vincitore del premio Corrado Alvaro per la narrativa. Ai saluti del Dirigente Scolastico, Maria Rosaria Rao, faranno seguito una introduzione della prof. ssa Teresa Scordino, referente d’Istituto per il premio Rhegium Julii, e la relazione della prof.ssa Maria Anna Dieni.

Stefania Auci è di origine trapanese e palermitana di adozione. Dopo la laurea ha stabilito un rapporto importante con il mondo della letteratura. Ha scritto Florence  pubblicato con la casa editrice Baldini & Castoldi. Due anni dopo si è cimentata con un saggio scritto a quattro mani con Francesco Maccani sulla cattiva scuola.

Infine il suo capolavoro del momento “I leoni di Sicilia”. Il romanzo intreccia le vicende storiche con la vita privata dei Florio, trasportando il lettore in un mondo affascinante di forti personalità; il libro, diventato subito un best seller, è in corso di traduzione in 18 paesi esteri tra cui Stati Uniti, Germania, Francia, Spagna e Olanda ed è pronto per diventare una fiction televisiva.

 

------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Link Utili   Contatti   Admin