webtrotterIl 31 marzo 2022 si è svolta la gara finale del progetto Webtrotter,  alla quale il nostro Liceo ha partecipato con varie squadre. La squadra Quatre élèmentes, coordinata dalla Referente, prof.ssa Maria Teresa Di Leo e composta da Rocco Maria Karol Martino, Silvia Plutino, Louise Sgro e Teresa Maria Varano della classe 2^F , è risultata fra le prime dieci nella classifica nazionale ricevendo in premio le Skills card ICDL; la scuola riceverà, inoltre, una targa  di merito.

Il progetto Webtrotter, mette a tema la ricerca intelligente di dati e informazioni in rete, riprendendo – nell’odierno straordinario contesto tecnologico – la classica “ricerca scolastica”, che da sempre costituisce un fondamentale momento di formazione, si tratti delle discipline umanistiche o di quelle scientifiche. L’obiettivo è stimolare la formazione a un uso appropriato dei nuovi strumenti digitali, le cui potenzialità non vengono adeguatamente sfruttate senza un approccio sistematico, critico e consapevole da parte dell’utente. Fermo restando che l'obiettivo è di natura culturale, il progetto Webtrotter ha un carattere giocoso; una sfida su quesiti assolutamente non banali, volti a destare curiosità e interesse nei ragazzi, spingendoli alla scoperta di strumenti e risorse informative disponibili attraverso un qualunque computer connesso a internet.

Un plauso ai nostri ragazzi per il ragguardevole risultato raggiunto!

Giochi matematiciTra gli alunni che da tutta Italia convergeranno a Milano il prossimo 14 maggio, ci sarà anche Raffaello Pio Marino che frequenta la 1^D Cambridge del nostro Liceo.

Presso l’Università Bocconi, Raffaello porterà alto il vessillo del Campanella, sostenendo la gara finale dei Campionati Internazionali dei Giochi Matematici, gara dalla quale verrà fuori la squadra che rappresenterà l’Italia alla finale internazionale di Losanna di fine agosto. La squadra sarà costituita per ciascuna delle categorie L1, L2, GP, HC dai primi tre classificati e dai primi cinque classificati per ognuna delle categorie C1 e C2.

Raffaello, pur essendo una “matricola” del Liceo, si è distinto, durante tutto l’anno scolastico, in diverse competizioni, qualificandosi anche alla Finale delle Olimpiadi di Astronomia.

Ad maiora Raffaello!

 

 

calabroVenerdì 1 Aprile 2022 nella Biblioteca Magistrale del Liceo classico “Tommaso Campanella”, nell’ambito delle iniziative programmate con il Rhegium Julii, alla presenza del dott. Giuseppe Bova, lo scrittore Corrado Calabrò incontrerà gli allievi della V^ B per presentare la sua opera omnia “Quinta dimensione”

Con questa nuova edizione delle sue poesie scelte, Corrado Calabrò affida al lettore un’opera antologica preziosa e aggiornata alla sua produzione più recente, mantenendo la struttura in sezioni che illumina i temi fondamentali della sua longeva attività di scrittura: un autoritratto poetico da cui emerge la forte consapevolezza raggiunta con la piena maturità espressiva, capace di stabilire rapporti profondi fra testi nati in momenti diversi della vita. Il mare, l’astrofisica e l’amore risultano gli elementi cardine intorno ai quali ruota il pensiero del poeta, tenuti insieme dall’energia che dà forma alla salda pronuncia del dettato, tra classico e sperimentazione, nella variabilità di forme che spaziano dal poemetto all’epigramma.

Corrado Calabrò è nato a Reggio Calabria nel 1935 e vive a Roma. Alto funzionario dello Stato, ha ricoperto varie cariche quali Presidente di sezione della Corte dei Conti, Presidente Tar Lazio, Capo di Gabinetto di vari ministeri e governi, Presidente Autorità Comunicazioni.

Sono 23 i libri di poesie pubblicati da Corrado Calabrò in Italia, da "Prima Attesa" (Guanda, 1960) fino agli ultimi di questi anni; tra i principali "Una vita per il suo verso" (Oscar Mondadori, 2002) e "La stella promessa" (Lo Specchio, Mondadori, 2009). 34 sono le edizioni straniere delle sue poesie, in 20 lingue. Numerose le trasposizioni teatrali e musicali, con recital in 34 città. Finalista al premio Strega 1999 col romanzo "Ricorda di dimenticarla". Per la sua opera poetica ha ricevuto molti riconoscimenti in Italia e all'estero, tra cui tre lauree honoris causa. All'ultimo asteroide scoperto è stato dato nome di Corrado Calabrò "per aver rigenerato la poesia, aprendola, come in sogno, alla scienza".

Luiss

Venerdì 1 aprile, nei locali del Liceo, si terrà il laboratorio iniziale del progetto “Diffusione della cultura della legalità e promozione del merito”.

Gli allievi della classe 4^G saranno coinvolti in laboratori formativi con studentesse e studenti Ambassadors e tutor dell’Università Luiss Guido Carli su tematiche quali Stato, legalità, cittadinanza attiva, contrasto e lotta alle mafie e alla corruzione.

Lo scopo del progetto promosso dal Ministero dell’Istruzione, in collaborazione con la Libera Università Internazionale degli Studi Sociali Guido Carli, unitamente al Ministero della Giustizia, al Ministero dell’Università e della Ricerca, al Consiglio Superiore della Magistratura, alla Direzione Nazionale Antimafia e Antiterrorismo e all’Autorità Nazionale Anticorruzione, è quello di sensibilizzare le giovani generazioni al valore del rispetto delle regole e della lotta alla corruzione.

Al termine delle attività gli studenti partecipanti predisporranno un elaborato sui temi della legalità, rappresentato attraverso un breve video della durata di tre minuti, con il quale presenteranno il percorso svolto. Gli elaborati che risulteranno vincitori del concorso saranno premiati durante la cerimonia conclusiva delle attività, che si terrà nel mese di giugno 2022.

Come ha sottolineato la Vicepresidente Luiss prof.ssa Paola Severino "La V edizione del progetto <<Legalità e merito nelle scuole>> prosegue l'impegno per la diffusione dei valori della legalità e del rispetto delle regole, incoraggiando il dialogo e lo scambio tra studenti di tutta Italia".

 

arte e scienza MArRC 2022 RCPVenerdì 25 marzo gli studenti delle II A Cambridge e II D Cambridge del Liceo parteciperanno ad “Arte è Scienza” presso il Museo Archeologico di Reggio Calabria. Si tratta di un’iniziativa realizzata dal MArRC in collaborazione con il CNR-IPCF di Messina, l’Associazione Italiana di Archeometria e l’Università degli Studi di Palermo finalizzata alla conoscenza e alla diffusione delle metodologie chimico-fisiche applicate all’analisi e allo studio dei beni culturali. Gli studenti seguiranno i seminari divulgativi e saranno impegnati in laboratori didattici in cui sperimenteranno l’applicazione di tecniche per la caratterizzazione materica, la ricostruzione e la modellizzazione in 3D di reperti archeologici.

L’esperienza rappresenta certamente un importante momento di apprendimento informale, un esempio significativo della transdisciplinarità delle competenze scientifiche e della relazione tra ricerca scientifica e studio e conservazione del patrimonio artistico.

 

 

 

 

 

------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Link Utili   Contatti   Admin