AI.jpg

“Intelligenza artificiale: Un chiave per il futuro”, sarà l’argomento di un interessante dibattito organizzato dal Liceo Classico “Tommaso Campanella” di Reggio Calabria con l’Università Mediterranea di Reggio Calabria. 

L’incontro si terrà il prossimo 1° giugno alle ore 10.00 presso l’Aula Magna del Liceo Classico “T. Campanella”. Dopo i saluti del prof. Costabile, Rettore dell’Un. Mediterranea e l’intervento introduttivo della prof.ssa Rao, Dirigente del Liceo Classico “T. Campanella, relazioneranno i proff. Luigino Filice dell’Un. della Calabria, Domenico Marino e Francesco Carlo Morabito dell’Università Mediterranea di Reggio Calabria. L’incontro sarà moderato dalla prof.ssa Adriana Basile del Liceo Classico “T. Campanella”.

L’intelligenza artificiale e le sue applicazioni sono dei temi di studio affascinanti e intriganti. Molteplici e importanti sono i potenziali benefici che l’applicazione su larga scala di queste tecnologie potrà portare al genere umano. Tuttavia, come per ogni tecnologia, esiste un rovescio della medaglia, un lato oscuro che va investigato e conosciuto, anche solo per poter evitare le ricadute negative.

La tecnologia è neutrale nel senso che non è né buona, né cattiva e, pertanto, le applicazioni dell’intelligenza artificiale non sono a priori buone o cattive, sono gli uomini che possono utilizzarle sia per migliorare la vita degli altri esseri umani, sia per porre le basi per la distruzione dell’umanità.

Capire l’intelligenza artificiale significa essere in grado di comprendere il mondo in cui vivremo nel futuro prossimo.

La scuola – scriveva don Milani – siede fra il passato e il futuro e deve tenerli presenti entrambi. Studiare a scuola gli impatti l’intelligenza artificiale è un ottimo modo per realizzare in pieno l’obiettivo dell’educazione scolastica che è quello di formare cittadini informati e responsabili in grado di essere protagonisti nella società.

 

CUSLUn folto gruppo di allievi del Liceo Campanella, lo scorso 27 aprile, ha sostenuto l’esame per la Certificazione delle competenze della lingua latina, riportando brillanti risultati. Ventotto allievi hanno conseguito la certificazione nei livelli stabiliti sulla falsariga di quelli delle lingue moderne. L’esame si è svolto quest’anno in modalità computer based in presenza in ciascuna istituzione scolastica aderente al progetto che ha come scuola capofila per la Calabria il Liceo “Pythagoras” di Crotone.

Il dispositivo di Certificazione delle competenze della lingua latina è promosso dalla Consulta Universitaria di Studi Latini allo scopo di incentivare lo studio liceale del Latino e valorizzare gli esiti di apprendimento linguistico raggiunti dagli studenti in questo settore disciplinare, anche attraverso un adeguato riscontro esterno.

 

cert grecoIl 23 maggio scorso alcuni studenti del Liceo Campanella hanno sostenuto l’esame per la certificazione livello A1 di neogreco, progetto inserito nel PTOF della scuola. Gli studenti, da febbraio a maggio, hanno frequentato un corso promosso dal Centro di Lingua e Cultura Ellenica ELLINOMATHEIA, della durata di 30 ore, rivolto a studenti del 3° e 4° anno del Liceo Classico.

Il percorso formativo di lingua e cultura neogreca livello A1 si è svolto interamente on line e, attraverso video lezioni in modalità sincrona, con il supporto di materiali audiovisivi e libri interattivi, ha offerto le conoscenze base della lingua ellenica.

La frequenza del corso ha consentito agli allievi la partecipazione all’esame per l’ottenimento della certificazione linguistica di livello A1, titolo riconosciuto dal MIUR e valevole per i crediti formativi.

  

------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Link Utili   Contatti   Admin