Stampa
Visite: 686

“IL DIVERSO SIAMO NOI: LE SUPPLICI DI ESCHILO”. L’ATTUALITA’ DELLA CULTURA CLASSICA ALLA CERIMONIA DI PREMIAZIONE DEI VINCITORI DEL CERTAMEN NAZIONALE DI POESIA GRECA “LICEO CLASSICO TOMMASO CAMPANELLA” – EDIZIONE 2015

Sabato 18 aprile 2015, alle ore 10.15, nell’Aula Magna del Liceo si svolgerà la cerimonia di premiazione dell’Edizione 2015 del Certamen Nazionale di Poesia Greca “Liceo Classico Tommaso Campanella”. Il Certamen, che ha avuto luogo oggi, 17 aprile 2015, è organizzato da questo Liceo  in collaborazione con il Dipartimento di Civiltà Antiche e Moderne dell’Università degli Studi di Messina e di concerto con AICC (Associazione Italiana di Cultura Classica),

con il patrocinio della Regione Calabria, dell’Amministrazione Provinciale di Reggio Calabria, del Centrum Latinitatis Europae e con il contributo del Club Lyons Reggio Calabria Host. La manifestazione, alla quale partecipano ragazzi provenienti da diverse regioni d’Italia, è stata selezionata anche quest’anno dal Comitato Istituzionale dei Garanti per la Promozione della Cultura Classica (formato da eminenti personalità del mondo scientifico ed accademico) ed inserita fra quelle gare i cui primi classificati saranno ammessi di diritto alle Olimpiadi Nazionali delle Lingue e Civiltà Classiche, che si svolgeranno a Roma nel prossimo mese di maggio. L’importante accreditamento è ulteriore riconoscimento al Liceo “Tommaso Campanella” come polo per la promozione e la realizzazione di iniziative di valorizzazione delle eccellenze. Alla cerimonia di premiazione interverranno il  Dirigente Scolastico, Maria Rosaria Rao, i rappresentanti istituzionali e i membri della Commissione esaminatrice del concorso, formata dalla Prof.ssa Maria Rosa Cannatà, docente ordinario di Letteratura Greca  (Università degli Studi di Messina, Dipartimento delle Civiltà Antiche e Moderne), nella qualità di Presidente, dal Prof. Eligio Daniele Castrizio, docente di Iconografia ed Archeologia della moneta, Archeologia e Storia della moneta antica e Numismatica Medievale (Università degli Studi di Messina, Dipartimento delle Civiltà Antiche e Moderne), dal Dr. Claudio Meliadò, ricercatore (Università degli Studi di Messina, Dipartimento delle Civiltà Antiche e Moderne, cattedra di Letteratura Greca) e dal Dr. Giacomo Oliva, della Sovrintendenza per i Beni Archeologici della Calabria, Bibliotecario Direttore Coordinatore presso la Biblioteca Nazionale Centrale di Roma, temporaneamente distaccato presso la Soprintendenza Archeologica della Calabria, Direttore del Museo Diocesano e del Tesoro della Cattedrale di Gerace e Responsabile dei Musei Diocesani della Calabria. Dopo i saluti delle autorità, la Prof.ssa Maria Rosa Cannatà terrà una lectio magistralis dal titolo “Il diverso siamo noi: le Supplici di Eschilo”, offrendo una interessante ed attuale prospettiva di lettura del dramma eschileo, incentrato sul tema dell’accoglienza dello straniero. I vincitori del Certamen saranno destinatari di tre borse di studio intitolate alla memoria della compianta Prof.ssa Mirella Cafiero, docente del Liceo prematuramente scomparsa lo scorso anno.