Bicentenario delLiceo

venerdì 1 marzo - Aula Magna ore 15.30 in collaborazione con il Planetario Pythagoras

sul tema: La Rivoluzione copernicana dai primordi all'affermazione

 bonoli

Associato di Astronomia e Astrofisica – Università degli Studi di Bologna

Dopo gli studi classici si è laureato in astronomia presso l'Università degli Studi di Bologna.  Si è occupato di astrofisica dei sistemi stellari e delle galassie, con osservazioni presso i maggiori telescopi del mondo. Nel 1975 ha collaborato alla messa in opera e alla gestione del telescopio ‘G.D. Cassini’ di Loiano dell'Osservatorio Astronomico di Bologna,

dedicandosi in particolare allo sviluppo delle tecniche fotografiche. Dalla fine degli anni Ottanta si interessa di storia dell'astronomia, sia delle relazioni tra sviluppo della strumentazione ed evoluzione delle idee astronomiche sia dei legami culturali tra astronomia e altre discipline. Membro di numerose società scientifiche nazionali e internazionali (SAIt, SIF, Società Italiana degli Storici della Fisica e dell'Astronomia, International Astronomical Union, Royal Photographic Society, Internationale Coronelli-Gesellschaft, International Council of Museums, History of Science Society, New York Academy of Sciences, Board of Advisors of The American Biographical Institute), è stato per molti anni membro del Consiglio per le Ricerche Astronomiche, del Consiglio Scientifico del Gruppo Nazionale di Astronomia del CNR e della Commissione di Studio per la Storia della Fisica e dell'Astronomia del CNR, responsabile dell'Unità di Ricerca di Bologna del Gruppo Nazionale di Astronomia, vicedirettore del Centro Interdipartimentale per i Servizi Museografici ed Archivistici dell'Università di Bologna. Numerose sono le sue pubblicazioni, le comunicazioni a congressi e le relazioni su invito, sia in astrofisica che in storia dell'astronomia (http://www.bo.astro.it/~bonoli/pubmie.html). Ha fatto parte di diversi organismi di consulenza del MIUR e del CNR. È vicepresidente della Società Astronomica Italiana, responsabile del Museo della Specola dell'Università di Bologna e ispettore onorario del Ministero per i Beni e le Attività Culturali per la Soprintendenza di Bologna. È direttore del Giornale di Astronomia, edito dalla Società Astronomica Italiana.