CODICE PUSi è concluso il progetto “La lingua e la cultura greco-calabra, patrimonio da salvaguardare attraverso la trasmissione alle giovani generazioni” volto all’esplicazione di alcuni obiettivi dell’Agenda 2030 (Obiettivo 4 Istruzione di qualità; Obiettivo 8 Lavoro dignitoso e crescita economica) e del PNRR, avviato per l’anno scolastico in corso dal Liceo classico “T. Campanella” e inserito tra le attività previste nel piano di educazione alla sostenibilità. Il Dirigente scolastico, Prof.ssa Maria Rosaria Rao, ha ben accolto l’attività, sostenendola e promuovendola. I docenti, le prof.sse T. Biondi, M. Dieni e M. Fusaro, con la preziosa collaborazione dell’Associazione Jalò tu Vùa, hanno tenuto le lezioni. Il percorso formativo si è svolto nel periodo tra il mese di dicembre e il mese di febbraio e nel corso delle lezioni numerosi sono stati i temi affrontati sulla lingua grecocalabra e la civiltà relativa, finalizzati al consolidamento delle competenze di cittadinanza attraverso la consapevolezza e la conoscenza dell’importanza della custodia e della salvaguardia delle minoranze linguistiche, patrimonio ed eredità da trasmettere alle giovani generazioni, e la valorizzazione del territorio tramite la rigenerazione dei borghi secondo i principi dell’economia circolare. L’azione educativa ha trattato le seguenti tematiche: origine e storia del greco di Calabria; territorio e tradizioni della cultura popolare contadina dell’area grecanica; elementi di continuità linguistici e culturali con la Grecia classica; espressioni linguistiche e analisi etimologica; analogie tra le leggende grecaniche e il mito classico; testo musicale tradizionale.

 

cyberbullismoIl 16 febbraio, il Liceo Classico “T. Campanella” ha aderito alla campagna di condivisione del Dvd creato e promosso dal Lions Club Reggio Calabria Sud “Area Grecanica” dal titolo “Cyberbullismo in connessione con i giochi estremi e il reato di istigazione al suicidio”.

Il format, che ha scopo informativo, di prevenzione e contrasto al fenomeno tra i giovani, è stato occasione per un confronto tra l’avv. Eliana Carbone,  il dott. Giovanni Cuzzocrea, presidente del club, e i ragazzi della V F del nostro Liceo. L’avv. Carbone ha condiviso con gli alunni importanti slides riguardanti le sfide su piattaforma, come ad es. quelle che circolano su Tik Tok e che rientrano nei giochi estremi della cui pericolosità si sente tanto parlare. È stato spiegato ai ragazzi come l’uso non corretto di Internet possa causare reati puniti dal codice penale e come si devono comportare per difendersi lecitamente, indicando loro gli strumenti da utilizzare anche in alternativa alla via giudiziaria, come quelli fornitici dalla legge 71 del 2017 “Disposizioni a tutela dei minori per la prevenzione e il contrasto al Cyberbullismo”.

Si è creata così una buona sinergia tra il Club service e la scuola nell’affrontare le problematiche che di più affliggono i nostri adolescenti, dando spazio a tematiche come quelle del bullismo e cyberbullismo per un corretto sviluppo della persona umana.

quale greco nella scuola di oggiIl 9 Febbraio, in occasione della “Giornata mondiale della lingua e della cultura ellenica”, ha preso il via "Docendo discimus. Incontri di didattica delle lingue classiche", un ciclo di seminari di formazione offerti agli addetti ai lavori dalle delegazioni AICC "Ibico", di Reggio Calabria e "Columna Rhegina" di Villa San Giovanni, in collaborazione con il Liceo Classico "Tommaso Campanella " di Reggio Calabria e l'Istituto d'Istruzione Superiore "Nostro-Repaci" di Villa San Giovanni (RC).

Ospite dell’evento, con un contributo dal titolo “Quale greco nella scuola di oggi?”, Fabio Roscalla, docente di materie letterarie, latino e greco presso il Liceo Ginnasio "Ugo Foscolo" di Pavia, Professore a contratto di Dialettologia greca, Laboratorio di greco, Storia della lingua greca presso il Dipartimento di Studi Umanistici dell'Università degli Studi di Pavia ed autore di saggi di grandissimo interesse, primo fra tutti "Arche megiste. Per una didattica del greco antico" (Pisa 2009) e, più di recente, "Greco, che farne?" (Pisa 2016).

La relazione del Prof. Roscalla ha riscosso ampio consenso fra gli intervenuti ed ha offerto una preziosissima occasione per la condivisione di riflessioni, esperienze formative e buone pratiche da parte dei partecipanti.

AIIl Liceo Campanella e l’Università  Mediterranea di Reggio Calabria hanno organizzato, per la seconda settimana di febbraio, un ciclo di seminari sull’intelligenza artificiale rivolto agli studenti liceali.

L’intelligenza artificiale e le sue applicazioni sono un tema di studio affascinante e intrigante. Molteplici e importanti sono i potenziali benefici che l’applicazione, su larga scala, di queste tecnologie potrà portare al genere umano. È opportuno che le giovani generazioni, quindi, comprendano quale potrà essere il mondo in cui si troveranno a vivere fra pochi anni. Le applicazioni dell’intelligenza artificiale non sono a priori buone o cattive, sono gli utilizzatori che possono, attraverso di esse, migliorare la vita degli esseri umani, ma anche porre le basi della distruzione dell’umanità. Comprendere l’intelligenza artificiale significa comprendere il mondo in cui vivremo nel futuro prossimo, fra 5-10 anni. È, quindi, importante che nella scuola, che è la principale agenzia educativa dei giovani, si comincino a trattare queste tematiche.

Il Liceo Classico “T. Campanella” di Reggio Calabria, diretto dalla prof.ssa Maria Rosaria Rao, e il Centro Studi delle Politiche Economiche e Territoriali dell’Università Mediterranea, diretto dal prof. Domenico Marino, hanno organizzato un ciclo di seminari per gli studenti su questi temi nei giorni 9, 10 e 11 febbraio 2022.

 Il programma didattico dei seminari coordinato dalla Prof. Adriana Basile verterà sulle seguenti tematiche: – intelligenza artificiale: a key for the future;

 – intelligenza artificiale ed etica;

– intelligenza artificiale e mercato del lavoro.

La scuola e l’università condividono gli stessi obiettivi e la stessa mission: la formazione integrale dei giovani, che diventa volano importantissimo di sviluppo culturale, economico e sociale. L’interazione fra la scuola e l’università crea l’opportunità per rispondere in modo efficace ai nuovi bisogni formativi del mondo giovanile e della società. Questa collaborazione sui temi dell’intelligenza artificiale vuole essere un momento di riflessione per gli studenti per far loro acquisire un maggior grado di consapevolezza sul mondo, facendoli diventare cittadini più consapevoli e informati. Una scuola di eccellenza, come è da sempre stato il Liceo Classico “T. Campanella “, è una scuola che, per citare don Milani, “siede fra il passato e il futuro e deve averli presenti entrambi”.

Studiare e comprendere l’intelligenza artificiale è un modo per aprire le menti dei ragazzi al futuro!

SAFER INTERNETTorna la Giornata mondiale per la sicurezza in Rete!

Istituita dalla Commissione Europea nel 2004, ogni anno, il secondo giorno della seconda settimana di febbraio, si celebra il Safer Internet Day: in oltre 100 città del mondo si dà l'opportunità di accendere i riflettori sulle vecchie e nuove insidie che i più giovani possono incontrare online. Conoscere il nemico è l'unico modo per difendersi.

Le classi coinvolte del nostro Istituto, 3^C, 5^G, hanno contribuito all’iniziativa, condividendo storie e idee per rendere la rete un posto migliore, all’insegna del motto “Together for a better internet”.

Rispetto alle precedenti edizioni, la Giornata mondiale della sicurezza in Rete di quest’anno ha assunto una valenza ancor più significativa: l’emergenza sanitaria ha inciso sulle abitudini degli adolescenti italiani e, in particolare, sull’approccio al mondo virtuale e al digitale.

 Le tematiche prescelte dall’Équipe Formativa sono:

  • essere gentili e rispettosi verso gli altri online (ma anche offline!);
  • proteggere la propria reputazione online (e quella degli altri);
  • ricercare opportunità positive in rete per creare, coinvolgere e condividere.

La modalità laboratoriale di svolgimento è stata di tipo digital storytellig e i lavori realizzati a scelta tra Audio, Visual, Game o Virtual.

In Italia, martedì 8 febbraio dalle ore 10.30 alle ore 13.30,  promosso dal Ministero dell’Istruzione, si è tenuto un incontro on line trasmesso in streaming sui canali social del Ministero e sul portale www.generazioniconnesse.it.

 

 W.jpg           

Intervista_doppia.jpg 

#SID2022 

#SaferInternetStories     

@InnovaMenti_teen

------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Link Utili   Contatti   Admin